Tutti i numeri di Glocal12 | My web 2.0
Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Tutti i numeri di Glocal12

23 Nov Posted by in Uncategorized | Comments


Come molti sapranno, dal 15 al 17 novembre si è tenta a Varese il primo evento dedicato al giornalismo digitale locale e iperlocale.

La location è significativa, in quanto Varesenews.it è da anni un (probabilmente IL) riferimento nazionale per quanto riguarda l’informazione on-line. Una mosca bianca visto che, pur senza una versione cartacea (e, forse, proprio per questo motivo) è riuscito a trovare un modello di sostentamento che funziona realmente.

Avendo partecipato alla giornata di sabato, ho avuto l’impressione che anche la qualità dell’evento rispecchiasse gli standard a cui Varesenews ci ha abituato, ma ora la conferma arriva anche dai numeri (parzialmente anticipati da Marco Giovannelli nel discorso di chiusura):

  • 3.000 persone in 3 giorni
  • 150 camere di albergo occupate
  • 300 giornalisti
  • 120 testate direttamente coinvolte
  • 2.435 tweet (#glocal12 è stato tra i primi 5 temi trattati in Italia per tutta la giornata di venerdì 16 novembre)
  • 10.000 minuti di trasmissioni di liveblogging con Scribblelive
  • 120.850 visualizzazioni di video in streaming da sala Campiotti
  • 48.637 visitatori unici dei video
  • 70 emittenti nazionali e regionali che hanno trasmesso le dirette

Potrei parlare del ricco programma delle tre giornate, dei laboratori per utilizzare strumenti digitali evoluti per fare giornalismo, di nuove professioni e nuove competenze richieste per fare informazione, dei trend, delle opportunità sia per le testate che per gli stessi giornalisti, di come l’informazione può e deve integrarsi con il territorio e la cultura locale, dei momenti conviviali, dell’alto livello dei relatori, del coinvolgimento delle istituzioni o dell’apertura (speriamo non solo a parole) verso chi fino a oggi è stato visto come un parente povero dei professionisti dell’informazione.

Ma non lo farò.

Preferisco invece parlare di un’immagine che secondo me incarna benissimo lo spirito di questo evento. Mi riferisco al Bloglab, una serie di laboratori composti ciascuno da quattro studenti delle scuole medie, delle superiori e delle università che si sono prodigati per “costruire un blog dove raccontare vere esperienze “glocal” partendo dalla loro strada, dalle storie vicine, dall’impresa multinazionale che è radicata nel nostro tessuto produttivo, fino alle istituzioni che tanto vengono messe in discussione, ma che sono parte della nostra vita“.

Sono giovani che sono una risorsa importante del tessuto territoriale, che hanno affrontato questa sfida con entusiasmo e con cui gli organizzatori dell’evento rimarranno in contatto affinché questi progetti non vengano abbandonati una volta spente le luci di Glocal12. E’ l’incarnazione migliore dello spirito di questo evento: sarebbe bello vedere che possono generare contagio e che nuovi talenti possano emergere.

Ecco anche i numeri di Bloglab:

  • 27 redazioni e altrettanti blog
  • 103 studenti
  • 27 pagine Facebook attive
  • 7.000 “mi piace” alle pagine Facebook
  • 8.000 visualizzazioni dei blog
  • 48 video prodotti con 2.500 visite

Infine, la copertura territoriale dell’evento: osservando la mappa delle web tv che l’hanno trasmesso in diretta, è evidente la capillarità con cui sono distribuite, complementari a quei nodi territoriali forti dell’informazione online di cui ho parlato in passato più volte.

 


Leave a comment