Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Eataly, è questo l’e-commerce del made in Italy?

07 gen Posted by in Uncategorized | 3 comments

Il mio primo post del 2014 è all’insegna del Made in Italy. Parlerò infatti del sito di Eataly, la nota catena di vendita e somministrazione di prodotti enogastronomici tipici di qualità, che riunisce piccole aziende locali.

Il sito, oltre a illustrare servizi e prodotti offerti, incorpora anche una sezione per gli acquisti on-line. Il problema è che il tutto è curato molto, molto male e questo è un vero peccato perché il made in Italy e le PMI sono i cardini della nostra economia.

Vediamo perché.

 

ACCESSIBILITA’

Da browser desktop il font è illeggibile anche per i normodotati.

Nota: tutti gli screenshot che seguono sono rigorosamente in scala 1:1, per evidenziare la difficoltà di lettura.

eataly-chi-siamo

Da browser mobile è anche peggio, perché il sito non è responsive: ecco come viene visualizzato sul display da 4″ di un iPhone 5, sempre in scala 1:1.

eataly-mobile-browser

In compenso c’è l’app ma, trattandosi di un sito di e-commerce, stranamente non viene fornita gratuitamente come commodity. Secondo il sito, le app per iPhone, Blackberry e Samsung dovrebbero costare 2,99 €; in realtà il costo è variabile (2,90 € su Google Play, 2,69 € per Blackberry e addirittura 3,69 € su Apple Store).

La lettera “i” di “scaricati” non è stata troncata da me, bensì dal banner alla sua destra.

eataly-mobile

 

CONTATTI

L’area contatti, fondamentale per un sito di e-commerce, si chiama “I telefoni Eataly“. Avete letto bene: non include infatti Twitter o altri account social ma “telefoni”. C’è anche il fax. Purtroppo l’indirizzo è sprovvisto di CAP, nel caso qualcuno volesse chiedere informazioni per posta ordinaria.

eataly-telefoni

I più tecnologici possono contattare Eataly tramite gli indirizzi email, ma solo dopo aver fatto copia-e-incolla nel client di posta perché spesso questi sono senza hyperlink o ce l’hanno errato.

eataly-cv

eataly-eventi

In un sito di e-commerce non può assolutamente mancare un canale in real-time, per i visitatori che non riescono a concludere un ordine. Infatti nell’area shop c’è l’icona della live chat (ma solo l’icona, perché cliccandovi sopra non succede niente).

Sempre a livello di contatti abbiamo pagine come “Dove siamo” o “Curriculum”, che però sono vicoli ciechi perché prive di qualsiasi comando per la navigazione.

 

E NON E’ TUTTO

Dietro questa scadente interfaccia utente si cela un codice che può regalare chicche che la dicono lunga sull’abilità degli sviluppatori del sito, tipo quello della home page:

“ar_desc = $(this).find(“ar_desc”).text(); // SE USATO CONTROLLARE ED ELIMINARE GLI APICI SINGOLI”, 

Il top però probabilmente lo si raggiunge quando si parla di “eccellenze” ma discrete, con una “l” sola (anche qui, un banner che copre il titolo).

eataly-eccellenze

Cari signori di Eataly, vogliamo provare a migliorare questo sito?

 

3 comments

  • Marta scrive:

    Il sito ha una sezione Credits? Sarebbe interessante scoprire se Eataly ha un team di comunicazione web interno o il sito è stato commissionato a un’agenzia esterna.

    Inoltre, che un marchio così noto non abbia un social media team – vista la grande sensibilità dei twitteri, blogger etc sul tema food – mi sembra assai controproducente.

    • roberto scrive:

      Come darti torto? Comunque, niente crediti sul sito, ma vedo che il tema WordPress è stato acquistato su Wpzoom.
      La parte di e-Commerce invece contiene i crediti di Eataly net SrL ed è una installazione open-source personalizzata di Magento.
      Sembra quindi che non ci siano agenzie esterne di mezzo.

      Il social media team credo lo abbiano, perché hanno anche un account Twitter che, misteriosamente, non è stato linkato nel sito (così come il canale YouTube).

      • Emanuela scrive:

        Non credo che la qualità del sito dipenda da un tema comprato o meno: sia creato da agenzia o redazione interna, la differenza la fa la qualità del progetto ( infrastruttura tecnologica e studio preliminare ): qualità di progetto, qualità di codice, qualità di grafica, qualità di contenuti. Concordo sull’analisi generale, e si nella qualità de contenuti anche non avere un media team è sicuramente un minus molto evidente.


Leave a comment