Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Ciao, #FunkyProfessor – parte 2

15 Ott Posted by in Storify | Comments

E’ andata così. Come ogni mattina ho aperto il feed reader, quella cosa che viene usata sempre meno spesso, tranne da quelli che “qualcuno lo dovrà pure fare“. Comincio in ordine alfabetico, da “A Quinta’s weblog” e vi trovo un post con un’unica, eloquente, parola: Marco.

Brividi. Apro Twitter, sperando di sbagliarmi: vedo un tweet di Marco pubblicato da poco, quindi tiro un sospiro di sollievo. Ma allora – penso – cosa intendeva dire Stefano Quintarelli? Vado sugli altri social a cercare segni di attività recente di Marco, ma trovo – ahimè – la triste conferma a ciò che il mio istinto non voleva accettare. Il tweet, evidentemente schedulato, mi aveva illuso.

Conto le ore, i minuti. La giornata non passa più. Gli occhi sono lucidi e non vedo l’ora di uscirmene dall’ufficio. Penso che mi farebbe bene tirare fuori ciò che ho dentro, ma le lacrime rimangono lì, latenti.

Intanto scorro le timeline, consulto le notifiche, controllo gli aggiornamenti di stato, clicco “Mi piace”, twitto. Più leggo messaggi commossi e più aumenta il magone.

Alcuni sono memorabili. Raccoglierli in uno Storify, per me stesso, per gli altri e per quelli che verranno, è il minimo che potessi fare.

Ci vediamo martedì per l’ultimo saluto, Marco. Nella Chiesa di Santa Francesca Romana, in via Alvise Cadamosto 5 a Milano.

 
 

[UPDATE 15/10/2013] Lo Storify dell’ultimo, collettivo e collaborativo, saluto.

 

 


Leave a comment