Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Ciò che non è stato detto sulle dimissioni del CEO di Yahoo Scott Thompson

15 Mag Posted by in Uncategorized | Comments

Sono rimasto un po’ deluso nel leggere come sul web è stata riportata la notizia di Scott Thompson – il nuovo CEO di Yahoo! – che rassegna le dimissioni “per motivi personali” dopo che una decina di giorni prima un azionista ne aveva denunciato al CDA l’alterazione del CV presentato e pubblicato sul sito dell’azienda.

Sull’argomento ho letto tante agenzie anonime copiaincollate, ma nessun serio approfondimento e nessun articolo che prova ad andare oltre l’effetto gossip o la nota di colore. Soprattutto, non ho trovato niente che colga le principali chiavi di lettura della vicenda.

Per esempio mi sarebbe piaciuto leggere che è quanto meno singolare che la vicenda abbia coinvolto addirittura un motore di ricerca, non fosse altro perché da anni ormai continuiamo a parlare e a sentir parlare di net-reputation, di reparti HR che prima di assumere chicchessia fanno approfondite verifiche sui social media (LInkedin e Facebook in primis) con strumenti che neanche la NASA, di persone licenziate per quello che condividono sui social network e via discorrendo.

Secondo una recente e interessante indagine di Adecco sul rapporto tra imprese italiane e social media risulta per esempio che:

  • il 49% di esse utilizza i social media come strumento di recruiting (55% Linkedin, 24% Facebook)
  • il 27% ha escluso un candidato a causa dei contenuti postati sul web
E’ credibile che in Silicon Valley siano meno zelanti di noi? O forse i social media in ambito recruiting sono meno diffusi (o peggio utilizzati) di quanto si crede?

Scott Thompson, arrivato in Yahoo solo lo scorso gennaio, avrebbe dichiarato sul proprio CV una laurea di Informatica anziché quella di Contabilità e Informatica effettivamente conseguita. Prima ancora, Thompson ha maturato esperienza ai massimi livelli in società come Paypal e Visa.

Possibile quindi che nessuno in Yahoo! abbia verificato le sue credenziali prima dell’assunzione? Davvero sono così sconsiderati da affidarsi a una persona nota, stimata e di provata abilità ma non esente da ombre, specie alla luce della propria grave situazione finanziaria?

Possibile che nemmeno gli ex-colleghi di PayPal e Visa si siano accorti dell’anomalia?

 

E’ da notare per esempio la raccomandazione che Scott Thompson, quando era presidente di Paypal, ha lasciato su Linkedin per il proprio responsabile delle risorse umane.

Tra le curiosità che emergono dal profilo Linkedin di Thompson, spiccano anche le sole 3 segnalazioni ricevute a fronte di 19 anni di esperienze lavorative estremamente qualificate e nessuna per il periodo trascorso in Visa.

Di queste tre, una è quella del CTO di PayPal che fa il paio con quella che Thompson ha lasciato per lui (scritte entrambe il 17 settembre 2007, pensa a volte la coincidenza).

Un’altra segnalazione – anche questa ricambiata – è di Sam Aruti, Managing Director di Barclays portato in Barclays proprio da Scott Thompson. Anche in questo caso risultano entrambe scritte lo stesso giorno, 1 giugno 2007.

Quanto sono credibili queste segnalazioni?

Quanto è credibile Scott Thompson?

Chiudo mostrando come invece è stato trattato l’argomento sul web. Giudicate pure.

 

Le testate storiche italiane

Corriere – Bufera su Yahoo, il Ceo Scott Thompson avrebbe mentito sulla laurea

Salta l’ad di Yahoo Thompson. Aveva truccato il curriculum

Repubblica – Si è dimesso il CEO di Yahoo! per un curriculum taroccato

 

Le testate storiche estere

NYT – Yahoo’s C.E.O. to Leave as Company Strykes  Deal With Loeb

The Guardian – Yahoo chief Scott Thompson quits amid claims of fake qualification

 

Le testate digitali italiane

Yahoo Italia – Si è dimesso l’Amministratore Delegato Thompson

Lettera 43 – Finta laurea, Thompson si dimette da Yahoo!

 

Le testate digitali estere

The Next Web – Yahoo’s CEO reportedly leaving after CV blunder

Cnet – Yahoo boots Thompson, names Ross Levinsohn interim CEO

Business Insider – BOMBSHELL: Yahoo CEO’s Excuse Is “Verifiably Not True”

 

La contronotizia

Corriere – Il Ceo di Yahoo Thompson ha il cancro. La finta laurea non c’entra con le dimissioni

Sole 24 Ore – Il CEO dimissionario di Yahoo! è malato di cancro. Mistero sulle dimissioni

247.libero.it – Scott Thompson, il Ceo di Yahoo si dimette per il cancro

 

crediti immagine

 


Leave a comment