Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Messico e nuvole (parte 1)

19 Giu Posted by in Uncategorized | 1 comment

A volte seguendo gli eventi sul web noti cose che ti sfuggono attraverso i canali tradizionali di informazione.
Facciamo il caso dei Mondiali di Calcio, visto che è un evento di portata Mondiali e che le discussioni sul web che lo riguardano hanno stabilito nuovi livelli record.
Ieri il Messico ha sconfitto a sorpresa la Francia, segnando ben due reti, che così verrà quasi certamente eliminata dal Mondiale di calcio già nella fase eliminatoria.
Ci ricordiamo tutti il modo in cui terminarono i Mondiali del 2006, cioè con la capocciata di Zidane e polemiche a non finire.
Dall’epoca romana imperiale allo sgarbo dei giorni scorsi (quando il presidente FIFA Blatter fece alzare la coppa al francese Vieira anziché a un giocatore italiano), la storia è colma di riferimenti alla rivalità tra italiani e francesi.
Non deve quindi stupire se ieri sera la quasi totalità degli italiani sul web tifava per il Messico, tanto più che la Francia da diversi anni a questa parte è allenata da un personaggio che non brilla decisamente per simpatia (e, a giudicare dai risultati, evidentemente neanche per fortuna).
Fate queste debite premesse, passo ad alcune considerazioni sui dati che ho raccolto sulle discussioni che riguardavano questa partita, che poi ho raccolto in una specie di infografica.

Ricercando la chiave “worldcup” su Google Insights for Search, vediamo che già dal 15 giugno l’entusiasmo dei tifosi per la Francia era in calo, segno forse di scarsa fiducia; al contrario, lo stesso giorno il Messico ha registrato una decisa crescita tra le ricerche effettuate sul web.

Più sotto vediamo le tag cloud dei termini più twittati rispettivamente dagli account messicani e francesi: è singolare la presenza nei tweet messicano di “ricky_martin” e di una chiara offesa diretta ai francesi.

Come titolo per questo post ho scelto “Messico e nuvole” appunto per via del doppio significato: da un lato la nota canzone, dall’altro le cloud con le etichette del web 2.0.

L’entusiasmo per la vittoria ha stimolato la creatività dei messicani, tanto che qualcuno si è divertito a creare tweet utilizzando i caratteri grafici Ascii.

Da quali zone provenivano i tweet? Lo scopriamo attraverso Trendsmap.
I tweet messicani sono ugualmente distribuiti su tutto il territorio, tranne la penisola sul Pacifico a nord-est, le zone desertiche e le zone montuose.
Notiamo però anche che parecchi tweet sulla coppa del mondo arrivano dal sul del Texas e dalla Florida: immigrati? Travaso di passione tra confinanti?

In Francia invece, al di sotto del dipartimento parigino, sembra che le persone siano totalmente disinteressate allo svolgimento del mondiale, persino il giorno in cui la loro nazionale si giocava tutte le sue chances, al contrario delle persone oltremanica che sembrano non parlare d’altro.

Sotto ho riportato l’elenco delle città dei due Paesi, in ordine crescente di tweet lanciati.

Dal numero di tweet però non si capisce che tipo di contenuti questi contengono: in parte lo si può capire dalle tag cloud, ma non è sufficiente.
Occorre fare almeno una sentiment analysis, con strumenti tipo Socialmention.

Anche qui abbiamo la solita divisione in colonne per i due Paesi: quelli messicani sono in numero maggiore (anche i retweet), lanciati da più account diversi ed esprimono stati d’animo più positivi rispetto ai francesi (beh, d’altronde hanno vinto).
La keyword più usata dai francesi è “france“, mentre le due più usate dai messicani sono “world” e “fifa” (“mexico” è solo al quarto posto): evidentemente i francesi amano parlare più di loro stessi che del resto del mondo.
Gli hashtag sono equiparabili come tipo di utilizzo tra i due Paesi, così come l’utilizzo di Twitter come fonte dei tweet.
La maggior parte dei tweet però proviene da un’altra fonte, cioè FriendFeed, dove invece sono totalmente assenti i francesi.
Effettivamente, alla luce di quella che è la mia esperienza su FriendFeed, non posso che confermare entrambe le tendenze.

A proposito: se stai pensando che questo post in realtà è una scusa per prendere in giro i cugini francesi e Domenech, ebbene, probabilmente hai ragione.

[EDIT] Qui c’è la seconda parte del post.

 

One comment


Leave a comment